Montare un djembe

Come sostituire e tirare la pelle di un djembe

L'occorrente:

> Bastone per tirare, deve essere ben robusto per fare leva.
Diciamo un bel ramo di almeno 3.5 cm di diametro ben dritto
che possa sopportare la tensione a cui verrà  sottoposto.
> Pinza a scatto
> Il bastone o il ferro per tirare le corde
> 20 metri circa di corda di tipo statico diametro mm 0.5 o 0.6 mm
> Forbice, pinze.
> 6 metri corda diametro mm 0.4 o 0.5 mm di tipo statico per gli anelli superiori
> 4 metri corda mm 0.4 di tipo statico per gli anelli di sotto
> 2 metri corda da 3-4 mm che useremo per legare la pelle sul cerchio
> 2 metri di spago abbastanza robusto ma piuttosto sottile
> Pelle di capra o in alternativa è possibile anche utilizzare pelle di vacca molto fine

1) Mettete la pelle a bagno per almeno tre ore (se volete fare prima potete utilizzare l'acqua tiepida, non calda, per accelerare un po' i tempi, che comunque dipendono sostanzialmente dallo spessore della pelle)

2) La pelle può o non essere rasata prima del montaggio. Io personalmente, preferisco rasare la pelle prima di effettuare il montaggio. In realtà  dipende anche molto da quanto sono aderenti i ferri al cerchio ovvero se vedete che ci sia un po' troppo di gioco tra i ferri e il bordo del djembe, allora può convenire lasciare il pelo e rasare tutto dopo in modo tale da sfruttarne lo spessore.

3) Sistemate la pelle sopra il cerchio di ferro, sul pavimento, A questo punto, tagliate la pelle in eccesso formando un cerchio, con la linea della schiena ben al centro e lasciando circa 6/7 cm di pelle di margine rispetto al perimetro del cerchio. In questo modo lavorerete più agevolmente si può anche lasciare anche tutta la pelle, ma io mi trovo meglio così, lo trovo decisamente più pratico!

4) Praticate ora sul perimetro dei piccoli fori a distanza di circa 7 cm l'uno dall'altro e passate la corda ( 2m 3-4 mm) entrando ed uscendo da i vari fori una volta finito avrete una specie di "fagotto" ben teso che appunto, già  mettere  un po' in tensione la pelle ed eviterà che scenda eccessivamente.

5) Nel frattempo, o meglio prima di fare il "fagotto", passate la corda come se doveste montare il djembe lasciando un bel gioco, in modo tale che il cerchio di ferro possa sempre scavallare il djembe per permettere il passaggio del cerchio con la pelle. Arrivate, circa a metà  del djembe. Questo anche è un passaggio che potrebbe essere fatto successivamente, ovvero potreste passare direttamente tutte le corde, una volta dopo che avete messo il cerchio con la pelle sul bordo del djembe, ma farlo prima, vi farà  risparmiare tempo e renderà  il lavoro più agevole.

5) Prendete il djembe e capovolgetelo. A questo punto, con molta calma e senza ancora tirare, passate la corda in tutti gli anelli del cerchio. Il tamburo capovolto, vi aiuterà a far si che i vari cerchi ( sopra e sotto) scendano in modo corretto e uniforme.

6) Adesso, una volta che la corda è stata messa su tutti i passanti, potete sistemarvi ben comodi su una sedia e cominciare a tirare manualmente la corda, dando una prima tensione al djembe e assicurando che i cerchi si assestino e prendano una posizione corretta. Questa operazione va ripetuta fino a quando potete continuare a recuperare corda. Io preferisco ripete più volta questa operazione per ultimo passa a tendere il tutto o col bastone o col ferro.

7) A questo punto, stiamo entrando nella fase più delicata quella del tiraggio finale. Con il bastone o con il ferro,come mostrato nelle foto, tirate le corde fino alla fine. Il tiraggio, deve essere fatto una corda si e una no, ovvero tirando solo quello che provengono dall'altro ( quelle che scendono dal cerchio superiore per intenderci). Ogni volta che tirate, bloccate la corda con la pinza a scatto, per assicurarvi di non perdere la tensione. Fate molta attenzione specialmente nella prima parte del tiraggio, a non eccedere nella tensione per non rischiare che il cerchio scenda in modo sbilanciato. Il cerchio, diciamo che dovrebbe scendere di 1.5 cm al di sotto del bordo del djembe.

9) Finiamo il tutto, utilizzando la corda in eccesso per stringere la pelle attorno al djembe e farla aderire. Una volta seccata la pelle, scioglieremo la corda e taglieremo la pelle in eccesso.