Dwa lab05 - Ba fode & Seny bangoura

Roma, 01-03 Maggio 2015

Ba Fode (Fakoly) Bangoura
Nato a Conakry, Guinea, Fode Bangoura è stato internazionalmente riconosciuto per il suo impegno nella diffusione della musica africana. E' stato per molti anni solista dell' ensemble "Les Merveilles de Guinée" e del Les Ballets Africains, diventando da subito uno dei percussionisti prediletti del grande Kemoko Sano. Ba Fode è oggi uno dei più rispettati e raffinati percussionisti della sua generazione. Nel corso dei vari anni ha girato il mondo diffondendo la cultura Mandengue passando per Giappone, Europa e Stati Uniti dove attualmente risiede e suonando per alcuni dei più grandi nomi della musica e della danza africana come Sekouba Bambino, Kandia Kouyate Sekouba, e Les Ballets Africains. Attualmente Fode risiede a New Yor dove non dimentica la sua dimensione quotidiana collaborando stabilmente per grandissimi ballerini tra cui Youssouf Koumbassa, Mamady Sano, e Djoniba Mouflet. Fode ha inoltre realizzato alcuni Cd che rimangono dei punti fermi nella discografia Mandengue come: Badenya con Fara Tolno nel 2002, Fakoly nel 2007 e Fakoly 2 nel 2014
 

Alsény Bangoura
Alsény (Seny) Bangoura è un ballerino e coreografo proveniente dalla Guinea. Nato in una famiglia di grandi artisti di etnia sousou, ha cominciato la sua formazione all’età di 10 anni presso la scuola circense “Circus Guinée”, dove ha studiato per 5 anni, per proseguire poi per altri 3 anni con la compagnia di danza “Sourakhata”.

Nel 1998 viene selezionato dal Balletto Nazionale della Guinea “Les Ballets Africains”, come ballerino, acrobata e musicista. È con questa importante compagnia che fino al 2012 partecipa a una dozzina di tournée mondiali, rappresentando il folklore e la cultura del suo paese ed esibendosi nei più prestigiosi teatri d’Europa, Cina e America. Nel 2004 fonda a Conakry la compagnia di danza “Ballet Foniké”, che tuttora segue in qualità di direttore artistico.
Durante la sua carriera in Guinea ha ballato anche nei videoclip e concerti di Aminata Kimissoko, famosa cantante dell’Africa Occidentale.
Nel 2013 si trasferisce in Italia. Come danzatore e coreografo entra subito a far parte della compagnia “Les Amis d’Afrique”, affermata realtà nazionale contraddistinta dalla mescolanza delle varie culture musicali dei suoi componenti. In un processo creativo molto originale, gli strumenti tipici dell’Africa Occidentale, come la kora, il djembe, il bolon, i tamburi bassi e il balafon, si fondono con la modernità degli arrangiamenti di chitarra, basso e batteria, il tutto arricchito dall’energia esplosiva della danza di cui Seny cura anche la direzione artistica.
Dall’autunno-inverno del 2013 tiene regolari corsi di danza africana tradizionale a Verona e a Trento e numerosi stage in varie città italiane (Torino, Milano, Reggio Emilia, Pesaro, Bologna, Rovigo, Trieste, Roma, Catania per citarne alcune), europee (Porto, Parigi, Bilbao, Nizza, Nantes, Varsavia, Stoccolma) ed extraeuropee (Cina, Brasile); a Bruxelles, in Belgio, ha tenuto stage di danza tradizionale e di danza con i tamburi bassi nel corso delle ultime due edizioni del prestigioso festival internazionale “Couleur Tradition“, a cui accorrono allievi e professori di danza da tutta Europa, Stati Uniti e Giappone.
Con la partecipazione alle edizioni del festival Mama Africa 2014 e 2015, dove ha proposto stage di danze tradizionali guineane, si è consacrato tra gli artisti simbolo della propria tradizione e appassionato ambasciatore della cultura Mandingue nel mondo.
Grazie alle sue doti polivalenti di danzatore e musicista, è stato selezionato dalla compagnia Protein di Londra per le date italiane del loro spettacolo “(In)visible dancing”, all’interno dell’edizione 2014 del Festival di danza Oriente Occidente, esperienza che gli ha permesso di mettersi in gioco e di arricchirsi di vari stili di danza, dalla contemporanea alle street dance, e allo stesso tempo ha arricchito di sonorità ed emozioni nuove la compagnia londinese, grazie all’utilizzo del flauto africano, che Seny studia e suona fin da piccolo.
Per il forte interesse che nutre per la cultura tradizionale africana, Alsény Bangoura si è anche specializzato nello studio e nella rappresentazione delle maschere, che porta in scena in molti spettacoli (Etna Afro festival, Cous cous festival, African Griot inaugurazione del 35° Festival del cinema Africano a Verona per citarne alcuni).